logo Pordenone

Ritardi e finanziamenti che ancora non si vedono. Sul nuovo ospedale affondo del Pd pordenonese che, attraverso il segretario, Walter Manzon, denuncia lo stato dell’arte. «Come partito di maggioranza nella giunta del capoluogo – sostiene – ci siamo sempre impegnati a non opporre ostacoli strumentali al nuovo ospedale. Ora, però, chiediamo chiarezza sulla reale possibilità di realizzarlo. Vogliamo i fatti

Il Partito democratico interroga i propri amministratori e dopo l’incontro con il vice sindaco e assessore all’Ambiente, Ennio Martin, si confronta con il titolare del referato al Bilancio, Chiara Mio, e quello al Coordinamento civico, Loris Pasut. L’appuntamento è in programma domani, alle 20.30, presso la sala parrocchiale di Borgomeduna, nell’ambito, per l’appunto, del breve ciclo di incontri programmato dai democratici. Nel corso dell’assemblea i due assessori esporranno i risultati della loro azione amministrativa e le prospettive per il prossimo futuro.

Intanto, continuano anche le riunioni del direttivo, volte alla preparazione della campagna di tesseramento

Sergio Bolzonello ha nominato ieri quattro (su cinque) rappresentanti del nuovo consiglio. La consigliera comunale andrà al timone
Prenderà il posto di Raffaele Brigida non riconfermato: «Avevo dato la mia disponibilità»
La nomina spetta al Consiglio di amministrazione che è composto da cinque rappresentanti. È oramai scontato, però, che a prendere in mano la presidenza della Casa per anziani cittadina, Umberto Primo sarà Flora Bomben, consigliera comunale del Pd elanciatadallo stesso sindaco Sergio Bolzonello.

In prima linea nel vivere le tensioni tra civiche e Partito democratico sulle modalità di adesione al nuovo soggetto politico, la segreteria cittadina chiederà in sede di commissione e nell’assemblea regionale, in programma l’8 novembre, che sia permessa, nella fase transitoria, la doppia appartenenza. Un tema interno ma non di poco conto, visto che i regolamenti impediscono attualmente di poter contemperare le due adesioni, come vorrebbe il sindaco di Pordenone, Sergio Bolzonello.

Il gruppo di Pordenone a Cordenons: non criticate Bolzonello, ma la Regione
«Agli amici di Cordenons, come noi preoccupati per le sorti dell'ospedale, chiediamo di non biasimare l'atteggiamento del sindaco Sergio Bolzonello, ma di aiutarci a sottolineare l'inconcludenza della nuova giunta regionale». Il gruppo consiliare del Pd di Pordenone "baccheta" il Pd di Cordenons che aveva criticato le posizioni del sindaco sull'ospedale.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI