logo Pordenone

Chiuse in provincia le assemblee cittadine del Partito Democratico: l'affluenza supera il 30 per cento

La decisione di non correre alle Politiche (i posti sono pochi) ufficializzata al "congresso"

 

Il Partito Democratico "fa il pieno" alle assemblee che si sono svolte ieri per eleggere i delegati dei Circoli. «È stato un risultato importante - ha sottolineato la coordinatrice Francesca Papais - perchè l'affluenza è stata alta e c'è stato un segnale di grande rinnovamento con tanti giovani». Dalle prime risultanze l'affluenza avrebbe superato il 30%. Da ricordare che lo scorso ottobre avevano votato circa 13 mila persone. Il congresso più importante (visti i numeri) è stato quello di Pordenone dove c'è da registrare una "novità", anche se la decisione era nell'aria. Il sindaco Sergio Bolzonello, sollecitato da alcuni interventi a candidarsi alle Politiche, ha sciolto ogni dubbio. «Resterò a fare il sindaco - ha spiegato - perchè in caso contrario tradirei gli elettori che due anni fa mi hanno ridato fiducia».

Un lungo applauso ha accolto questa scelta, anche se c'è subito da dire che i "posti buoni" nel Pd per andare a Roma sono pochi. Bolzonello, insomma, avrebbe dovuto sgomitare. In ogni caso nel corso dell'assemblea cittadina di ieri alla quale hanno partecipato circa 600 persone è passato un messaggio molto chiaro: partito aperto a tutti (sono stati eletti 78 delegati) e sostegno totale alla scelta di Veltroni di correre soli. Numerosi gli interventi tra i quali anche quello di Francesca Cardin (presidente regionale) che oggi, insieme a Vincenzo Romor e ai consiglieri di Ds e Margherita, fonderà il gruppo unico nel consiglio comunale del capoluogo. Ecco il nuovo direttivo: Carlo Barchitta, Virginio Beacco, Nisco Bernardi, Mario Bianchini, Fabio Braccini, Raffaele Brigida, Massimo Brocca, Francesco Burgio, Giuseppe Cagnetta, Francesco Casarotto, Paolo Casarotto, Giovanni Comparone, Micola Conficoni, Claudio Conforti, Matteo Copetti, Alvaro De Piccoli, Adriano Del Ben, Sandro Del Santo, Alberto Falce, Andrea Finardi, Giorgio Francescut, Carlo Gri, Nicola Izzo, Matteo Loro, Albio Marangone, Vincenzo Marano, Vincenzo Marigliano, Ennio Martin, Roberto Martin, Gregorio Martino, Giovanni Martorana, Gustavo Mazzi, Claude René Mombaron, Guido Muzzin, Michele Padovese, Antonino Pagnucco, Fabrizio Pascotto, Marcello Passoni, Loris Pasut, Alessandro Pavon, Giuseppe Pellin, Antonino Ranieri, Elio Rossetto, Giampaolo Roveredo, Andrea Sanavia, Giacomo Santarossa, Giorgio Scanu, Alessandro Scotti, Alessandro Sebastiano, Mario Sedran, Walter Sedran, Rosario Sisto, Alessandro Tauro, Gianfranco Virgilio, Giorgio Zaia, Dario Zanut, Daniele Benedetti, Rita Bragatto, Marina Cacciò, Rosalia Campisi, Mirna Carlet, Maria Dario, Maria De Stefano, Silvana Diodato, Maria Teresa Esposito, Elena Patricia Francescut, Stefania Garofalo, Graziella Gava, Valentina Karaszova, Vincenza Laforgia, Antonella Marcon, Patrizia Mauro, Paola Orenti, Anna Pagliaro, Giulia Raineri, Rinelda Segatto, Lucia Tizianel, Ada Toneatto Pianu, Silvia Trentin.

Loris Del Frate

Il Gazzettino - Pordenone

Edizione del 10/02/2008

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI