logo Pordenone

Il gruppo di Pordenone a Cordenons: non criticate Bolzonello, ma la Regione
«Agli amici di Cordenons, come noi preoccupati per le sorti dell'ospedale, chiediamo di non biasimare l'atteggiamento del sindaco Sergio Bolzonello, ma di aiutarci a sottolineare l'inconcludenza della nuova giunta regionale». Il gruppo consiliare del Pd di Pordenone "baccheta" il Pd di Cordenons che aveva criticato le posizioni del sindaco sull'ospedale.

«Sette anni di buona amministrazione - continua il Pd cittadino - dimostrano come Pordenone sia in buone mani. È chiaro a tutti che realizzare il nuovo ospedale nel sito attuale significa dotare in tempi brevi la città di una struttura moderna e funzionale. D'altro canto bene ha fatto Bolzonello a considerare e verificare la reale volontà della giunta Tondo di edificare l'ospedale in Comina. Il ruolo di chi guida un ente locale, infatti, è diverso da quello del consigliere di opposizione».
Nell'interesse di Pordenone era dunque opportuno evitare una contrapposizione frontale con la regione e collaborare. Ma la Regione, oltre alla commissione tecnica per guadagnare tempo, ora si rifiuta anche di formalizzare, come richiesto dal sindaco, l'impegno a cambiare sito. La prospettiva di avere in tempi ragionevoli un nuovo ospedale infatti si sta allontanando». Poi l'affondo: «Animati dalla smania di demolire tutto quello che la giunta Illy ha programmato, Ciriani e soci si stanno rivelando incapaci di offrire un progetto alternativo adeguato. Dal wifi all'ospedale, Pordenone vede così bruscamente frenato quel processo di modernizzazione rilanciato dal centrosinistra. A questo punto ci chiediamo se continuare ad avere un atteggiamento non pregiudiziale e aspettare, possa davvero aiutare il sindaco a colmare il deficit infrastrutturale della città».
Il Gazzettino - PORDENONE
05 Ottobre 2008

{mos_fb_discuss:4}

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI