L'opera che doveva essere finanziata in parte dall'Anas rischia di non avere più la copertura economica e il progetto fa aumentare i costi arrivando a quasi quattro milioni

Raddoppio della superficie di vendita del Centro Meduna, arrivo della Sme e di altri nuovi punti vendita sino a quasi 30 mila metri quadrati. Il parco commerciale di Pordenone in futuro potrebbe essere uno dei più appetibili da parte dei clienti, ammesso, però, che vengano risolti i problemi di viabilità che colpiscono in maniera dura la Pontebbana. A questo proposito, però, a lanciare l'allarme è l'assessore all'Urbanistica, Martina Toffolo. A rischio, infatti, è finita una delle opere fondamentali che avrebbero dovuto liberare dal traffico la Statale 13: la rotonda con tanto di sovrappasso di via Prasecco. Anche in questo caso, però, l'Anas non ha ancora comunicato nulla al Comune, ma le prime indiscrezioni sono emerse. In pratica il primo lotto (completamente finanziato dall'Anas) prevedeva anche la sistemazione di via Canaletto. Progetto che il Comune ha deciso di modificare scegliendo, invece, di realizzare rotonda e sovrappasso all'incrocio di via Prasecco. «In ogni caso - spiega l'assessore Toffolo - il progetto faceva parte del primo lotto che era interamente finanziato. Ora, invece, quei lavori - almeno da quanto sappiamo - non avrebbero più la copertura economica». C'è di più. Sempre da indiscrezioni, infatti, sembra che per costruire rotonda e sovrappasso servano circa 4 milioni di euro. Più o meno il doppio di quanto sarebbe costata la realizzazione coperta nel primo lotto della Pontebbana. «Un aumento - spiega ancora la Toffolo - del quale non sappiamo nel dettaglio le motivazioni. Per la verità - va avanti non sappiamo neppure - sotto l'aspetto formale - che c'è stato un incremento dei costi». Come dire, insomma che l'Anas allo stato non avrebbe comunicato nulla di ufficiale. Un problema dietro l'altro, dunque, sulla Pontebbana che si ripercuote sugli automobilisti che finiscono regolarmente in coda. A questo si devono aggiungere gli altri problemi alla viabilità. I lavori in corso sono già in ritardo e da fine anno siamo arrivati al prossimo marzo, mentre resta ancora da definire la questione della bretella che vuole il Comune di Cordenons. Problemi non da poco, dunque, che si sommano alla riqualificazione completa della Pontebbana, da Casarsa sino alla bretella autostradale di Fontanafredda. Buone code.
ldf

MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2009 SERVIZI SOCIALE CULTURA- il Gazzettino

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI