Le opere si protrarranno sino al 21 agosto. Nuove deviazioni nell’ambito di via San Quirino

Cominceranno oggi e si protrarranno fino al 21 agosto alcuni lavori sulla condotta fognaria in via Prasecco finalizzati alla salvaguardia dei centri abitati tramite la realizzazione delle opere di captazione, regimazione e scolo delle acque meteoriche.
Per consentire l’esecuzione degli interventi che rivestono carattere d’urgenza sono state stabilite alcune variazioni temporanee alla viabilità

Pertanto nel tratto compreso tra l’intersezione con via delle Acque e quella davanti alla palestra comunale vigerà il divieto di transito e il divieto di sosta con rimozione 24 ore su 24. Potranno circolare solo i mezzi impegnati nell’attività di cantiere, i veicoli di soccorso, della forza pubblica e quelli dei residenti. Inoltre è istituito il senso vietato al termine del tratto a senso unico di marcia compreso e avente direzione dal civico 46/a sino all’intersezione con via Mantegna e il divieto di sosta con rimozione su ambo i lati nel medesimo tratto.
Per chi proviene da via Mantegna all’intersezione davanti la palestra dovrà obbligatoriamente svoltare a destra, mentre alla fine di via delle Acque, all’intersezione con via Prasecco, è istituita la svolta obbligatoria a sinistra. Non si potrà sostare nell’area davanti alla palestra comunale in quanto lo spazio sarà riservato ai mezzi impiegati nei lavori e in prossimità del cantiere la velocità non dovrà superare i 30 chilometri l’ora.
Chiuso al traffico il tratto di via San Quirino compreso tra via Ungaresca e via Colvera, con senso unico di marcia nella medesima direzione. Sarà consentita la circolazione solamente ai residenti. Il tratto iniziale di via Colvera, inoltre, sarà percorribile a doppio senso. Per accedere in via San Quirino, chi proviene da via Ungaresca dovrà percorrere vial Rotto. Per le provenienze dall’altra direzione e quindi dal centro verso la Pontebbana saranno praticabili due vie: o per vial Rotto e via Ungaresca oppure lungo le vie Colvera, Interna e Venezia.

Il gazzettino 22-6-2009 ldf

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI