Si estende ai quartieri di Torre e Borgomeduna il servizio svolto dai poliziotti e dai carabinieri di quartiere, nell’ambito del potenziamento deciso a livello nazionale. Gli operatori delle forze dell’ordine destinati a questa attività operano già in tre aree: quella tra le vie Mazzini, Bertossi, Cavallotti, Dante, Riviera del Pordenone, Pola e parco Galvani; l’ambito incluso tra le vie Mazzini, Bertossi, Cavallotti, Marconi, Grigoletti, del Fante, Montereale (fino al parcheggio dell’ospedale civile) e Oberdan; nella zona di viale Grigoletti e del quartiere di Roraigrande.

L’ampliamento è stato stabilito in occasione della riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica tenutosi in Prefettura. I poliziotti e i carabinieri di quartiere che i cittadini incontrano per strada si distinguono per la divisa e le dotazioni, ma soprattutto per il tipo di intervento a cui sono destinati: rappresentano, infatti, una figura familiare e rassicurante che va ad affiancarsi all’attività svolta dalle pattuglie che si occupano del controllo del territorio e a quella delle squadre investigative. Messaggero Veneto — 02 dicembre 2008 pagina 04 sezione: PORDENONE

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI