logo Pordenone

Il lavoro dei nostri Consiglieri a Pordenone

Sono una decina i dipendenti del Comune e della Gea che stanno partecipando al corso per ispettori ambientali, la nuova figura che sarà attivata nelle prossime settimane. In quanto pubblici ufficiali, potranno sanzionare coloro che abbandonano le immondizie o non le separano correttamente.

Un’iniziativa che si accompagna all’impiego di due lavoratori socialmente utili che hanno iniziato a pulire i coperchi dei bidoni dell’umido e del vetro. La prossima settimana, annuncia l’assessore all’Ambiente, Nicola Conficoni, saranno collocati nuovi raccoglitori stradali dell’olio alimentare esausto nei quartieri di Villanova e Borgomeduna. Conficoni commenta positivamente gli esiti dell’indagine sui Comuni ricicloni promossa da Legambiente che ha attribuito al capoluogo di provincia il primato regionale in termini di differenziazione delle immondizie. «Un risultato – commenta Conficoni – che ci riempie di soddisfazione e di cui i pordenonesi devono essere orgogliosi. E’ soprattutto grazie alla loro collaborazione, infatti, nonché all’impegno di tutti coloro che hanno lavorato alla riuscita del progetto avviato due anni fa, che abbiamo raggiunto questo straordinario risultato». Conficoni sottolinea che «il salto di qualità che ci ha portato ad essere un Comune virtuoso è stato anche economicamente vantaggioso. Non è stata aumentata la tassa rifiuti, nonostante alla fine del 2008 il costo del conferimento in discarica sia passato da 51 a 106 euro a tonnellata. Se non avessimo cambiato il sistema di raccolta il servizio ci sarebbe costato oltre un milione di euro in più». (s.p.)

Messaggero Veneto — 08 luglio 2010 pagina 01 sezione: PORDENONE

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI