logo Pordenone

Il lavoro dei nostri Consiglieri a Pordenone

Pordenone tra le prime dieci città italiane per qualità della vita. La città sul Noncello, spiega il nostro Assessore all’Ambiente Nicola Conficoni, è “al 10° posto nella classifica di Ecosistema Urbano, il dossier curato da Legambiente Onlus che, analizzando diversi indicatori, mette a confronto la qualità ambientale dei 104 comuni capoluogo di provincia italiani.

Il risultato, indubbiamente positivo, non giunge inaspettato: è dal 2009 che, dopo una lunga rincorsa, siamo stabilmente nel club delle città più vivibili.

 

Se l’ottantottesima posizione del 2002 è solo un lontano ricordo lo dobbiamo soprattutto al primato consolidato nella raccolta differenziata, al basso tasso di dispersione della rete idrica e alla produzione di energie rinnovabili negli edifici di proprietà comunale.

Tra alcune luci, il rapporto pubblicato oggi da Il Sole 24 ORE ha evidenziato anche qualche ombra, in particolare l'elevato tasso di motorizzazione e le poche zone pedonali.

Sempre in tema di mobilità, risulta discreto l'indice di ciclabilità che migliorerà grazie agli investimenti già programmati.

Confermatosi al di sotto dei limiti di legge l'inquinamento.

La media annua di biossido di azoto (NO2) è scesa da 34.5 a 32.8 µg/m³ (limite 40µg/m³), quella del PM10 da 24 a 23.8 µg/m³ (limite 40µg/m³).

I giorni in cui la concentrazione media delle polveri sottili presenti nell'aria ha superato i 50 µg/m³ sono invece saliti da 23 a 26, comunque meno dei 35 tollerati dalla normativa.

Penalizzandoci nell'attribuzione del punteggio, Legambiente non ha purtroppo considerato valido il dato trasmesso riguardante i livelli di ozono che, per scelta tecnica di ARPA, dallo scorso anno sono rilevati dalla centralina installata a Porcia.

Soprattutto per questo motivo e per l'aumento della produzione pro capite di rifiuti, un fatto eccezionale legato allo svolgimento dell'adunata nazionale degli alpini, rispetto alla precedente edizione del dossier abbiamo perso 5 posti in classifica.

Ciò non di meno permane la soddisfazione perché, se da 6 anni siamo tra i comuni maggiormente virtuosi, non lo dobbiamo solo alle dimensioni a misura d’uomo della nostra città ma anche allo sforzo profuso dall'Amministrazione Comunale e assecondato dai cittadini per migliorare la qualità ambientale, componente essenziale della qualità della vita e fattore di competitività territoriale”.

Insomma un ottimo risultato per la città e per l’amministrazione di centrosinistra, di cui il Partito democratico è baricentro e forza principale.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI