logo Pordenone

detenutiGentilmente pubblichiamo per i 20 anni di attività (1995-2015) della Cooperativa sociale Oasi

Convegno su ”Carcere e lavoro”

Venerdì 4 dicembre 2015, ore 18

Sala del consiglio provinciale di Pordenone

Testimonianze di operatori, lavoratori, carcerati

Saluti del vescovo di Pordenone monsignor Giuseppe Pellegrini e del sindaco Claudio Pedrotti

Interviene il senatore Luigi Manconi, presidente della commissione sui diritti umani del Senato della Repubblica

La cooperativa sociale Oasi, da 20 anni impegnata ad offrire occasioni di lavoro ed accoglienza a persone che hanno subito un’esperienza carceraria, organizza un convegno su “Carcere e lavoro” proprio per sottolineare l’esigenza di offrire occasioni di impegno e di recupero a chi vive o è vissuto in carcere.

L’iniziativa, che ha il patrocinio della provincia e del comune di Pordenone e del comune di Cordenons, è organizzata in collaborazione con l’associazione di volontariato “Carcere e comunità”, con la Casa di accoglienza Oasi 2 e con la conferenza di San Vincenzo di Pordenone, con il contributo della fondazione Crup.

In apertura dell’incontro presenteranno specifiche testimonianze responsabili della cooperativa e delle associazioni collaboratrici ed anche soci lavoratori della cooperativa che proporranno il significato della loro esperienza di lavoro e di comunità. Interverrà anche il direttore del carcere di Pordenone dottor Quagliotto , parteciperanno in via straordinaria anche alcuni carcerati che leggeranno alcune poesie sulla condizione di vita in carcere. Il sindaco di Pordenone Pedrotti e il vescovo Pellegrini porteranno il loro saluto per testimoniare la costante collaborazione sviluppata in questi anni con la cooperativa. La relazione conclusiva sarà proposta dal senatore Luigi Manconi che è presidente della commissione per la tutela dei diritti umani del Senato della Repubblica. Ha pubblicato recentemente assieme ad altri autori un libro dal titolo forte :” Abolire il carcere” che nel sottotitolo così si illustra “ Una ragionevole proposta per la sicurezza dei cittadini”. Ha partecipato a numerosi incontri e convegni sulla condizione dei carcerati e per illustrare la sua proposta. Il convegno vuole anche essere l’occasione per richiamare l’attenzione sulla situazione del carcere di Pordenone dove la inadeguatezza dei locali crea non solo gravi disagi per i carcerati ma rende molto difficile l’organizzazione interna di attività lavorative; proprio le occasioni di lavoro e di formazione professionale, organizzate anche in collaborazione con soggetti esterni, sono invece una delle strade fondamentali perché l’esperienza carceraria possa diventare momento e percorso di recupero e di reinserimento positivo nella società.

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI