Marco Cavallaro è il nuovo segretario del circolo di Pordenone del Partito democratico. Succede a Daniela Giust, ed è stato eletto durante il congresso tenutosi il 28 ottobre, nella sala T. Degan della biblioteca: era l’unico candidato, il suo vice sarà Alessandro Genovesi. Il consigliere comunale è il nuovo segretario del circolo cittadino con 96 voti su 171 aventi diritto. Non ci sono state altre candidature. La lista a sostegno di Cavallaro, "Per il rinnovamento" presentava 13 nomi che andranno a costituire il nuovo direttivo di circolo.

Prendiamo atto che il sindaco di Pordenone ha un rapporto controverso con la democrazia. L'arrogante uscita di Ciriani sul nome di Miria Coan per il consiglio di amministrazione dell’ASP Umberto I si addice più a un Podestà che a un primo cittadino. Tanto più se ci si riferisce a una nomina che spetta alla minoranza.

Invitiamo con decisione il sindaco a rivedere la sua posizione: svilire le opposizioni e il loro ruolo di controllo e di bilanciamento non rende onore al suo mandato né un buon servizio alla città.

Durante la guida di Coan, infatti, l’ASP ha conseguito importanti risultati avvalorando la fusione delle case di riposo cittadine voluta dal centrosinistra e dimostrando come una virtuosa gestione pubblica delle residenze per anziani sia un valore aggiunto per la comunità. Ciriani, invece, guarda con maggior favore al privato che vuole aprire una nuova casa di risposo a Torre, nonostante il parere negativo espresso dalla Regione.

Invitiamo tutti i cittadini, che hanno a cuore che le sorti di Pordenone continuino a essere nelle mani di persone capaci e competenti, a condividere l’hashtag #iostoconMiria

#iostoconMiria

 

Azioni del GRUPPO CONSIGLIARE

Candidato unico al congresso: succede a Daniela Giust, il vice sarà Genovesi. Pedrotti pungola Ciriani: «Chiederà il passaporto anche a chi arriva dal Sud?»

Marco Cavallaro è il nuovo segretario del circolo di Pordenone del Partito democratico. Succede a Daniela Giust, è stato eletto durante il congresso tenutosi ieri mattina, nella sala Degan della biblioteca: era l’unico candidato, il suo vice sarà Alessandro Genovesi.

Dopo tre anni intensi – dalla segreteria comunale del Pd all’ingresso in consiglio, dalla candidatura a sindaco alle battaglia elettorali per Regione e Parlamento – lascia la guida del partito democratico cittadino. Daniela Giust domani cederà il testimone al nuovo segretario (pare raggiunta la convergenza sulla candidatura unica di Marco Cavallaro), consapevole che «il Pd sta vivendo il suo inverno», ma «che ne uscirà rafforzato, perché c’è bisogno dei nostri valori, anche in città».

Cari amici,
dopo i primi cento giorni del governo giallo verde, che ci hanno messo davanti una gestione litigiosa, improvvisata, inconcludente della cosa pubblica, il PD non può stare a guardare.  Siamo chiamati a manifestare con forza il nostro NO!,  a Roma il 30 Settembre per una grande manifestazione contro l'impreparazione e l'arroganza, contro le paure che questo governo vuole metterci addosso.

TUTTI A ROMA IL 30 SETTEMBRE!

 

 

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI