logo Pordenone

blablapRisposta all'articolo dei Grillini 29-1-2015

Il M5S ha perso un'altra occasione per parlare a ragion veduta. Invece si trastulla facendo dell'ironia sulle parole.

Il PD di Pordenone, in Giunta e in Consiglio Comunale, ha sostenuto le politiche dell'Amministrazione che, nel decennio 2001-2011, hanno  guidato la crescita del territorio pordenonese.

La crisi economica che ha investito l'Europa e quindi anche il nostro territorio ha determinato un sensibile calo di risorse disponibili, a fronte del quale l'attuale Amministrazione Comunale ha fatto fronte:

- razionalizzando le spese correnti della struttura burocratica,

- evitando di aumentare la pressione fiscale locale ( mantenendola al livello piu' basso degli altri capoluoghi della nostra Regione)

- mantenendo invariati i livelli della protezione sociale

- intervenendo sul miglioramento della viabilita' e della mobilita', nonostante i vincoli del patto di stabilita', con le rotatorie sulla Pontebbana,la realizzazione del parcheggio Vallona che ha concluso la rete dei parcheggi a ridosso del Centro

- ottenendo finanziamenti europei, (7 milioni ) sulla base di un chiaro disegno di intervento a sostegno dell'economia del territorio. ( vedi PISUS - Piano Sostenibile Sviluppo Urbano Sostenibile)

Per favorire le attivita' delle imprese e' stato creato lo Sportello unico che ha ridotto drasticamente i tempi e i costi di avvio di una nuova impresa. Grazie alla decisione della Giunta Serracchiani, si e' definitivamente decisa la costruzione del nuovo Ospedale, dopo 5 anni di immobilismo della precedente Giunta di Centro Destra.

Nel mese di Febbraio saranno portati in Consiglio Comunale per l'approvazione, il Piano Regolatore Generale e il Piano della Mobilita' Sostenibile, che disegnano le linee direttrici di sviluppo dei prossimi 10 anni.

La predisposizione di questi Piani e' stata gestita con un percorso condiviso con le associazioni, le categorie e gli interlucutori sociali.

La realizzazione della Bretella Sud favorira' un decongestionamento del traffico interno cittadino.

Le scelte sulla gestione dei rifiuti hanno fatto raggiungere  un livello di raccolta differenziata dell'80%, tra le piu' alte in Italia, grazie alla collaborazione dei cittadini, con positive conseguenze in termini di riduzione di costi reali per la comunita'

Tutto bene? No! Le difficolta' economiche colpiscono i settori piu' deboli della popolazione, il rischio di una fuga delle risorse giovanili e' ancora elevato. Ci sono molti nodi da sciogliere,

Ma questi problemi non si risolvono con accuse gratuite, che puntano contro ogni cambiamento.

Se la nascita del M5S ha determinato un ulteriore aumento dei grilli(ni) parlanti.... grazie non ne avevamo bisogno.

 

Messaggero veneto 29-1-2015

grillini all’attacco

Commercio e viabilità, il M5S: «Il Pd? “Pordenone difficile”»

Lo ribattezzano “Pordenone difficile”, facendo eco allo slogan “Pordenone più facile”, scelto per il nuovo piano regolatore. I grillini del Meet up Pordenone5Stelle, attaccano il Partito democratico per i 14 anni di governo della città. «Oltre alla grave cementificazione in città viene da chiedersi cosa abbia spinto il Pd cittadino ad accettare la costruzione di un’inutile ecomostro come il Centro Commerciale Meduna. A che fine? Per dare sviluppo alla città a livello commerciale? La realtà parla di una crisi del commercio che prima ha colpito i negozianti in città e ora a cascata sale alla fonte della grande distribuzione come sta avvenendo in questi giorni con i casi Metro e lo svuotamento di Via Nuova di Corva e dell’area della Dogana. I negozi recano la scritta “affittasi” o “vendesi”, non la scritta “si assume”». E aggiunge: «Come mai il Pd ha deciso la tassazione dei parcheggi a 1,60 euro all’ora? (Più cara di Trieste e di altri grossi centri del Veneto). Come mai dopo questo salasso le strade del centro sono vuote? Viceversa perché le strade free-ticket oltre il ring sono sempre congestionate?». Altra critica riguarda la politica
economica. «Non esiste alcuna politica a favore delle microimprese – punta il dito il Meet up –.Di fatto artigiani, commercianti, liberi professionisti sono diventati solo centri di tassazione selvaggia come la TasiI, la Tari, le varie addizionali Irpef, e ora i cittadini vengono clamorosamente multati anche per il conferimento spinto dei rifiuti in centro, come se fossero diventati loro la colpa dei fallimenti della politica dissennata del Pd. Per cosa? Per una
confezione in tetrapack oleato che non si sa che è carta o plastica o chissà cosa?». Infine l’accusa di ignorare i cittadini. «Moltissimi sono in seria difficoltà, senza lavoro o precari, non c’è alcun aiuto all’imprenditoria. Nessuno stanziamento che rilanci il lavoro. E nel frattempo mentre il leader del Pd Renzi afferma che gli italiani si stanno arricchendo, in ambito locale e spinta a tutti i livelli gerarchici (Regione, Provincia e Comune) prosegue l’opera di devastazione con un’altra strada: la bretella sud per collegare il Centro Meduna all’autostrada. Diciotto
milioni di euro per un’altra strada che occuperà i quartieri di Villanova vecchia, anziché investire questi milioni in aiuti per il lavoro. Ancora sprechi, ancora devastazione del territorio, quando a tre km c’è il raccordo di Cimpello».

Continuando a navigare, accetti l'uso dei cookie, anche di terze parti per migliorare la tua navigazione sul sito. Se vuoi saperne di più clicca QUI